Archive for the ‘Italia’ Category

Regionali 2010

martedì, marzo 30th, 2010

Cito direttamente dal Corriere della Sera

«Non intendo cantare vittoria ma neanche accettare una descrizione dei fatti che assomiglia a una sconfitta nostra e del centrosinistra» (Pier Luigi Bersani).

Dopo questa uscita penso che ci siano tre possibilità:

  1. Piace fare il parito di opposizione e vuole arrivare a percentuali della sinistra radicale;
  2. Ha furie di piste di cocaina vive in un mondo tutto suo;
  3. Pensa di essere il segretario del PDL.

Luca

Libertà di stampa, folla a Roma«Basta campagna di accuse »

sabato, ottobre 3rd, 2009

Corriere della Sera.it
ROMA – «Siamo 300 mila» fanno scandire gli organizzatori dal palco. La manifestazione per la libertà di stampa organizzata dalla Fnsi riempie Piazza del Popolo. Al centro campeggia un grande palco tratteggiato di bianco, ai lati due maxi schermo. Tantissimi gli striscioni e le bandiere di Cgil, Pd, Idv e Rifondazione (nonostante l’invito a non portare simboli politici). Molta gente comune si Leggi ancora

Morto il quinto operaio della Thyssenkrupp

domenica, dicembre 16th, 2007

Incendio acciaieria a Torino

giovedì, dicembre 6th, 2007

Telecom Italia

venerdì, ottobre 26th, 2007

Ciao,
 alla fine l’autorità brasiliana delle telecomunicazioni ha dato l’ok alla "fusione" Telefonica – Telecom Italia, da ricordare che i due operatori controllano i primi due operatori mobili brasiliani, ed ieri è stato ufficializzata la vendita della quota Telecom Italia, il 23% circa, in mano ad Olimpia alla Telco, la società che ha come socio di maggioranza relativa proprio Telefonica.
Così un altro pezzo dell’economia italiana entra nell’orbita di un operatore straniero. I nostri politici possono dire qualunque cosa ma sarà Telco, come primo azionista, a decidere le sorti del principale operatore di telecomunicazioni italiane, come prima Olimpia, e Telefonica, come primo azionista di Telco, imporrà prima o poi le proprie decisioni al resto dei soci.
Vediamo come si evolverà la situazione.
Luca

Alitalia e Malpensa

mercoledì, settembre 26th, 2007
Ciao,
 voglio parlare della crisi Alitalia e degli impatti che ha, e avrà, il destino di Alitalia sui destini di Malpensa, almeno dal mio punto di vista. Sicuramente ho un’idea chiara sul destino che dovrà avere Alitalia: la si deve vendere ha un’altra compagnia aerea grossa in modo tale che:
1)       la politica non debba mettere più mano nella vita della compagnia;
2)       i sindacati, io sono un lavoratore che pensa siano importanti questi ultimi, ma in Alitalia hanno raggiunto un potere tale che fanno il bello e il cattivo tempo, tanto poi il governo mette una pezza, abbiamo una contro parte che ha l’interesse a rendere forte la compagnia in primo luogo;
3)       si saprà che fine farà Malpensa.
Perché bisogna dirlo: non penso che avere una compagnia di bandiera in queste condizioni serva al sistema Italia. Il sistema produttivo del Nord, le persone che spendono per i viaggi in Europa e nel Mondo, oramai si servono poco dell’Alitalia: preferiscono o viaggiare low-cost, come quasi tutti coloro che viaggiano per turismo, oppure scelgono compagnie che per la stessa cifra, o cifre inferiori, danno un servizio migliore.
Un’altra conseguenza della vendita di Alitalia, oltre che abbattere i costi per lo stato italiano, si saprà che ne sarà di Malpensa. Infatti se Alitalia decide di non fare più viaggi intercontinentali da Malpensa, la Sea potrà gestire gli slot liberi e indire una gara per riassegnarli.
Anche se, devo dire, giusto per cadere nell’ovvietà, è nata con un peccato originale: è male servita, soprattutto non è possibile pagare circa dieci euro per fare Cadorna – Malpensa: a questo punto prendo il pullman per sei euro.
Unica nota positiva riguarda Linate: quando ci sarà la metro che arriverà al nostro City Airport si migliorerà anche la viabilità interna a Milano.
Luca